Rifugio Prudenzini — Immagini

9 Settembre 2012

Sole e cielo azzurro per la gita in Val Salarno, una delle valli che scendono dall’Adamello.

Unico neo, il traffico per rientrare a Monza. Ma per un posto simile si può anche sopportare un po’ di coda!


Clicka per ingrandire l'immagine

Parte iniziale del percorso con buon panorama sulla vallata sottostante e sulla lontana Concarena.

Clicka per ingrandire l'immagine

Primo tratto di sentiero, con le conifere ancora abbastanza folte, sopra le quali spuntano le pareti rocciose della Val Salarno.

Clicka per ingrandire l'immagine

Nella conca dell’ex Lago di Macesso, ormai interrato. Sopra le costruzioni dello sbarramento del Lago di Salarno le cime del fianco orografico sinistro della valle.

Clicka per ingrandire l'immagine

Vista dall’alto dell’ex Lago di Macesso, ormai interrato.

Clicka per ingrandire l'immagine

Presso la diga che sbarra il Lago di Salarno.

Clicka per ingrandire l'immagine

Tra le costruzioni dello sbarramento del Lago di Salarno.

Clicka per ingrandire l'immagine

Aggirando il Lago di Salarno.

Clicka per ingrandire l'immagine

Foto di gruppo davanti al Lago di Dosaccio. Oltre il lago, ben visibile la caratteristica forma del Coster di sinistra della valle.

Clicka per ingrandire l'immagine

Ultimo tratto di sentiero.

Clicka per ingrandire l'immagine

L’ultimo strappo del percorso che porta al Rifugio Prudenzini.

Clicka per ingrandire l'immagine

Davati al Rifugio Prudenzini.