Rifugio Omio — Immagini

            

Rifugio Omio
Immagini

12 Settembre 2010

Bella giornata per la gita di fine estate al Rifugio Omio, in Val Masino.

Un paio di soste durante la salita, al Pian del Fango quando, usciti dal bosco, il panorama si apre all’improvviso, e all’Alpe Oro, sotto lo spiovente di un enorme masso utilizzato come ricovero. Nuova sosta al Pian del Fango durante la discesa: le nuvole presenti al mattino si sono spostate permettendo una splendida visuale sulla Val Porcellizzo e i Pizzi Badile e Cengalo.

Attimo di sosta al Pian del Fango, poco sotto le Baite di Cortevecchia. Sullo sfondo i monti che cingono la Valle Oro (dalle Cime delle Merdarola al Pizzo Ligoncio).
Il Pizzo Ligoncio dal Pian del Fango.
Presso le Baite di Cortevecchia. Ripresa del cammino dopo la breve sosta.
Tratto di sentiero presso l’Alpe Oro, dove lo spiovente di un enorme masso è stato utilizzato per ricavare un ricovero per animali.
Tratto di sentiero presso l’Alpe Oro, dove lo spiovente di un enorme masso è stato utilizzato per ricavare un ricovero per animali.
Attimo di relax all’esterno del Rifugio Omio.
Vista dal Rifugio Omio verso il solco della Val di Mello. Sulla sinistra si intravede la parete innevata del Disgrazia.
Vista verso nord-est dal Rifugio Omio. Dietro la costa del Monte Boris (costiera del Barbacan) spunta la vetta della Cima del Cavalcorto.
Al Rifugio Omio.
Vista verso la Valle Porcellizzo, chiusa dai pizzi Badile e Cengalo, dal Pian del Fango.
Il pizzo Badile visto dal Pian del Fango.
Il Cengalo visto dal Pian del Fango.