Santa Messa C.A.I. San Fruttuoso

            

Santa Messa C.A.I. San Fruttuoso
ai Piani di Bobbio
Pranzo al Rifugio Buzzoni

6 Giugno 2020

Lunghezza: poco più di 4 Km (solo andata).
Dislivello complessivo: circa 100 m in salita e 175 m in discesa (solo andata).
Durata: 2 orette scarse (solo andata).
Attrezzatura: scarponcini.
Difficoltà: facile.
Note: Santa Messa in ricordo degli Amici CAI San Fruttuoso caduti in montagna nella chiesetta dei Piani di Bobbio; a seguire pranzo in compagnia al Rifugio Buzzoni, presso l’Alpe Mota, raggiungibile con breve camminata adatta a tutti.
Partenza, con autobus gran turismo, dalla scuola media Sabin, via Iseo 18 (orario ancora da stabilire).

Giunti ai Piani di Bobbio con l’ausilio dell’ovovia, passando tra i numerosi bar e noleggi sci si va ad imboccare via Paolo VI, una carrozzabile che si dirige verso est in direzione delle piste da sci. Seguendo tale strada, col fondo in cemento e con un brevissimo tratto ripido iniziale, si tralasciano due deviazioni sulla destra, rispettivamente per il Rifugio Ratti e per il Rifugio Sora, giungendo a due incroci consecutivi, nei pressi del Centro Fondo e della Baita del Servizio Alpino e Speleologico Lombardo. La chiesetta dei Piani di Bobbio, dove è prevista la celebrazione della Santa Messa, è a questo punto visibile a breve distanza e la si raggiunge seguendo dapprima la strada, che compie una curva a destra, e quindi tagliando brevemente nel prato.

Al termine della celebrazione, si percorre a ritroso la strada dell’andata fino al secondo incrocio, dove si svolta a destra passando sul retro dell’edificio del Centro Fondo. Si prosegue quindi in leggerissima salita, in terreno aperto, seguendo uno stradello che, in inverno, è utilizzato come pista di rientro dagli sciatori che provengono dalla Valtorta. Oltrepassata la stazione a monte della seggiovia della Valtorta, si entra nel bosco, sempre seguendo lo stradello, adesso in leggerissima discesa, che porta all’inizio della pista Cedrino.

Oltrepassata la pista, la stradina diventa un sentiero, caratterizzato da leggeri saliscendi e immerso in un bel bosco di faggi e betulle, che porta fino al Passo del Cedrino e quindi, dopo una breve ma ripida discesa, va ad innestarsi sul sentiero 101 (DOL – Dorsale Orobica Lecchese). Ancora un breve tratto nel bosco ed infine si esce definitivamente allo scoperto in corrispondenza di un’ulteriore sella, il Passo del Gandazzo. Il sentiero principale prosegue diritto con l’erta salita che porta al Passo del Toro, ma un cartello segnaletico ci invita a piegare a sinistra per raggiungere, in pochi minuti di discesa, il Rifugio Buzzoni dove è previsto il pranzo in compagnia.

Ulteriori informazioni e/o iscrizioni: in sede nelle serate di apertura (martedì e venerdì, via Risorgimento 22, Monza, dalle ore 21:00 alle ore 23:00), per telefono al 338-9940403, via e-Mail all’indirizzo info@caisanfru.it o seguendo il CAI San Fruttuoso su Facebook.